giovedì 9 febbraio 2017

Il Massone: chi è costui?

Chi è "il Massone"? Principalmente un uomo che sente la necessità di migliorarsi e, di conseguenza, migliorare il mondo che lo circonda.
Risposta da compitino ripetuto a pappagallo. No, quello che voglio fare con questo blog è altro: è cercare di capire chi è nell'anima il Massone. Quali sono le sue emozioni, le sue domande, i suoi dubbi, la sua ricerca culturale e umanistica e, dove si dovessero intravedere, le sue risposte.

Il Massone studia, studia il linguaggio dei simboli, si addentra nel mondo esoterico e cerca di dipanare nebbie arcaiche. Di certo non si adagia, o perlomeno non dovrebbe farlo, su mere ripetizioni di gesti facendoli passare per riti. Il Massone cerca di capire cosa sta facendo, cerca di vivere il "qui e ora" dello Zen.
Il Massone è colui il quale si pone delle domande, se le pone con ferocia e sempre con ferocia cerca le risposte, è un uomo che si fa portatore sano di un virus che si chiama "conoscenza". Fa di questo concetto il suo modus vivendi, lo sparge a piene mani in ogni mondo che frequenta, senza lesinare fatica e impegno.
Il Massone ha il cuore infiammato dall'amore per ciò che è giusto e perfetto, non si ferma all'apparenza e non ripete gesti ma celebra. Celebra riti antichi e sacri, porta nel mondo una religiosità non religiosa, si fonde con l'energia del Grande Architetto Dell'Universo e ne diventa parte integrante.
Il Massone aiuta il suo prossimo, sia che sia un Fratello o un profano. Lo fa con azioni concrete e mai sbandierate. Aiuta come può chi sa essere in difficoltà. Le sue azioni non sono mai finalizzate ad uno scopo recondito. Il Massone deve essere specchiato e specchiante, pulito e sincero.

Potrei continuare all'infinito ma mi sto accorgendo che sto descrivendo chi dovrebbe essere e non chi è veramente. Siamo uomini e sbagliamo. A questo punto ci viene in soccorso un secondo modus vivendi: la Tolleranza.
Il Massone ascolta e tollera qualunque pensiero discordante dal suo. Accetta la diversità e ne fa una forza, ma non dimentica mai chi è: un Massone.

Ovviamente parlo per solo ed esclusivamente per me stesso, queste sono mie personalissime opinioni. Il Massone io lo vedo come un Guerriero armato di spada e conoscenza, con il cuore infiammato dall'amore, un amore scevro da ogni impurità.




Nessun commento:

Posta un commento