sabato 11 febbraio 2017

Etica e Massoneria

Esiste un'etica massonica? 
Esiste "l'Etica" ed esiste la Massoneria che, a mio avviso, dovrebbe essere etica per natura intrinseca. Se lo sia veramente ed in ogni sua sfaccettatura questo non posso dirlo.

Ma un'ipotetica "etica massonica" in cosa si differenzierebbe dall'etica in sé stessa?
Un comportamento etico e caritatevole lo si può vedere anche nel mondo profano, così come, ad esempio, un comportamento cristiano lo si può osservare anche in chi cristiano non lo è, quindi deve esistere per forza qualcosa che travalica l'appartenenza ad una religione o a una istituzione, quale essa sia.

Due domande con due risposte... in effetti sono due domande con tante risposte quanti sono coloro che leggeranno. Già, ognuno di noi ha una risposta diversa alla stessa domanda, quindi esiste un'etica differente per ognuno di noi?
Credo di sì. Credo che esista un "essere Massone" in maniera differente per ognuno di Noi. La Massoneria, come Istituzione in sé è una scatola piena di regole e riti, diciamo che è un po' come se fosse il corpo umano, il robot biologico che ospita l'anima. Chi fa vivere la Massoneria è il Massone, l'uomo massone, colui il quale ha in sé la conoscenza, la ritualità, la bontà d'animo oppure l'arroganza, la presunzione e la cretineria. Certe caratteristiche non sono prerogativa del profano, purtroppo. Non è che una volta iniziati si diventa saggi per grazia ricevuta, non è che si diviene portatori sani di eticità comportamentale. Si resta uomini, uomini che devono fare un percorso i cui passi sono illuminati dall'iniziazione ricevuta, ma sempre passi restano.

Ogni Massone diventa, pian piano, una Pietra per il Tempio, per quella costruzione Architettonica Universale che per sua natura deve essere Giusta e Perfetta. Bella frase, ma rimane una frase stereotipata se non si trasformerà in azione, studio e comportamento etico.
Come pensiero conclusivo mi sento di affermare (ma come sempre è solo una mia personalissima opinione) che non esiste un'etica massonica perché il Massone dovrebbe essere l'etica.
Essere Massoni non è indossare una divisa o un grembiulino, essere Massoni significa "essere", essere sé stessi, essere uomini ed essere la Massoneria in completa consapevolezza di ciò che si sta facendo e della Via che si sta percorrendo.



Nessun commento:

Posta un commento