giovedì 27 dicembre 2018

DIRE o NON DIRE? SPECULATIVA OD OPERATIVA?

Le due facce della Massoneria: operativa e speculativa. Due mondi che s'intrecciano dando Vita a una Terza dimensione: Matrix.

Matrix nel senso di Matrice. Una dimensione sub-sensoriale che placa le pulsioni e rende il Massone padrone di sé stesso. Lo scopo di ciò che si fa nel Tempio è proprio questo, portare il livello da speculativo a operativo.
Bene, ma come si opera?
Non ve lo dirò mai. Ma non tanto perché non posso dirlo, per una questione di riservatezza, ma proprio perché è impossibile portare il piano operativo all'interno di un qualunque lessico.
L'operatività fa parte di quella fascia di conoscenza che si ottiene solo sperimentando pesonalmente tutto ciò che di esoterico troviamo in Massoneria (ma non solo).

La Matrix massonica propone anch'essa le due pillole: "Azzurra, fine della storia, crederai a quello che vorrai". Farai Rituali, guarderai simboli, leggerai una marea di libri e li imparerai a memoria, ripeterai sino allo sfinimento una serie di frasi vomitate da altri che ti faranno sentire parte di un Tutto che non esite, un Tutto tuo, inutile e stantio. Ma tuo.

Pillola Rossa, restrai nel paese delle meraviglie e vedrai quanto è profonda la tana del Bianconiglio...".
Il salto nel buio. La scelta di guardarsi dall'alto, lo Zenit e il Nadir. Abbatterai le Colonne per entrare nel Reale Mondo dell'essere e del non-essere.

Ma la tana del Bianconiglio non ve la posso descrivere, ne ha una per ognuno di noi. Lo dovrete scoprire da soli. Ecco perché non è possibile parlare dell'operatività della Massoneria.
Della parte speculativa invece possiamo discuterne, confrontarci, dibattere e anche spiegare ai profani di cosa si tratta. In fondo non è che la crosta, il masso a forma di uovo che chiude l'ingresso della Tana. Il web è pieno di informazioni, pieno di scritti e di pillole blu.

Ma se deciderete di prendere la pillola Rossa fate attenzione: vedrete ciò che non avreste voluto vedere, capirete ciò che non è capibile, sentirete che una Forza inimmaginabile attraverserà il vostro essere come fosse un vento di tramontana. Ma, tranquilli, è solo l'inizio.
La battaglia è appena cominciata.

Fabio Pedrazzi

Nessun commento:

Posta un commento