mercoledì 26 settembre 2018

LETTERA APERTA AI BUSSANTI


Mi rivolgo, con questo post, a coloro i quali stanno per iniziare il loro cammino in Massoneria, i cosiddetti: Bussanti.
Mi rivolgo a loro perché sono il futuro di questa Istituzione e come tale va protetto e ben indirizzato.

Mi rivolgo a Voi: i Bussanti. Ora siete in una terra di mezzo dove cominciate a sentire il profumo di quest'Arte ma ancora non siete ammessi a parteciparvi, quindi sento come mio dovere di darvi alcune informazioni... non consigli, non mi permetterei mai, solo delle informazioni che Vi possano essere di aiuto oppure fare chiarezza su alcuni importanti principi.

La Massoneria è una Via iniziatica Sacra, dove il termine “Sacro” va inteso come percorso che ognuno degli aderenti intende fare su sé stesso.
La sacralità di questa Via parte da molto lontano ed entrando in contatto con i suoi Antichi Misteri bisogna mettersi nello stato d'animo adatto.
Non è una decisione da prendere in modo superficiale, significa abbracciare ideali talmente alti che potrebbero creare vertigini e paure. 


Perciò vi dico:
  • Non bussate se non avete ben chiaro che entrare in Massoneria è una vostra scelta, che dovrà essere accettata dai Fratelli e dalle Sorelle che già ne fanno parte, ma sempre di una scelta vostra si tratta.
  • Non bussate se non siete pronti ad assumervi questo impegno, si tratta di una o due serate al mese ma alle quali non bisogna mancare, è importante per Voi.
  • Non bussate se pensate che entrare in Massoneria sia una scorciatoia per conoscere gente “che conta”, non è così... se questo è il vostro fine potrete ingannare i Maestri Tegolatori ma non ingannerete mai voi stessi e prima o poi abbandonerete sotto il peso del fallimento.
  • Non bussate se non andate fieri di appartenere a questa Istituzione, ciò non significa sbandierare ai quattro venti l'appartenenza ma nemmeno provare quel senso di disagio nei confronti del mondo profano.
  • Non bussate se non siete pronti a metterci il cuore, la passione e l'anima.
  • Non bussate se lo fate solo per curiosità.
  • Non bussate se non sentite dentro di voi che questa scelta cambierà la vostra vita e soprattutto se avete paura di cambiare... non chiedete di entrare in Massoneria se avete timore di arrivare a conoscere voi stessi come siete nel più profondo dell'essere.

Sappiate che questa Istituzione è basata sulla Libertà, l'Uguaglianza, la Fraternità e sul Rispetto.
Rispetto per voi stessi, per l'Istituzione e per tutti i Fratelli e le Sorelle che ne fanno parte. Ma soprattutto Rispetto per ciò che andrete a fare e per l'impegno che prenderete.

Perciò vi chiedo: siete sicuri di voler bussare alla porta del Tempio?

Fabio Pedrazzi

Nessun commento:

Posta un commento